Chine - interdiction de ramadan pour les Ouïghours

Cina, negando i passaporti per limitare i critici, le minoranze

Ordine di consegnare il passaporto alla polizia sollevato le sopracciglia perché Xinjiang è sede di minoranza della Cina Uiguri

Pechino: Il tuo passaporto per la polizia a mano o sarà annullata, leggere l'avviso a tutti i residenti di 4,4 milioni di Prefettura autonoma kazaka dell'Ili lontano nord-occidentale della Cina.

La domanda ora sembrerebbe scandalosa per la maggior parte cinesi, che, più di un decennio dal momento che le restrizioni passaporto sono state ammorbidite, sono diventati sempre più abituati a viaggiare all'estero per turismo, studio o lavoro.

ChinaPassportPolitics-0d39cEppure la storia è molto diversa per i gruppi presi di mira da dirigente del partito comunista, che ha a lungo negata passaporti ai dissidenti che potrebbero mettere in imbarazzo il partito all'estero. Ora che la maggior parte del cinese può facilmente ottenere un passaporto, erodendo le barriere di viaggiare hanno messo in rilievo un nuovo modello mostrando che interi gruppi etnici considerati potenzialmente rischiosi per la leadership — come musulmani uiguri e i tibetani buddisti — sono in gran parte essere bloccate.

Negando loro opportunità di occupazione, istruzione e connessioni d'oltremare, la ritenuta dei passaporti è diventato una delle armi più potenti del partito contro il dissenso, sia reale e immaginato.

L'avviso in Ili, parte della vasta regione Xinjiang al confine dell'Asia centrale, imposta una scadenza 15 maggio per i residenti a portata di mano nei passaporti "per"custodia. Ha non dato alcun motivo per la richiesta.

L'ordine sollevato le sopracciglia perché Xinjiang è sede di minoranza della Cina Uiguri, musulmani di Turkic che sono culturalmente e linguisticamente distinti dalla maggioranza Han del paese. Uiguri (pronunciato WEE-gurs) sono venuti sotto controllo in aumento perché i radicali hanno intrapreso una campagna di basso livello di violenza contro la sovranità cinese. Ciò ha provocato intensificati non ufficiale degli ostacoli sul viaggio anche all'interno della Cina, ad esempio biglietti aerei prenotazione di difficoltà o camere.

La Cina è desiderosa di evitare la comparsa di discriminazione contro le minoranze etniche, tra cui uiguri e i tibetani, e un ufficiale al quartier generale della polizia nella sede della Prefettura di Yining ha detto l'ordine applicato a tutti i gruppi etnici. L'ufficiale, che amano più i burocrati cinesi ha rifiutati di essere identificato dal nome, ha detto i titolari di passaporto sarebbero stato necessario riapplicare e presentare documenti indicando loro motivo per viaggiare e garantendo loro una buona reputazione, se essi hanno voluto per farli tornare.

Non è chiaro quanti residenti Ili erano conforme all'ordine e solo due su una dozzina società lavoratori, raggiungibili telefonicamente nella prefettura detto che avevano anche sentito di esso.

Uiguri e i tibetani, che insieme numero circa 16 milioni all'interno della Cina, hanno sempre più lamentato la difficoltà nel reperire i passaporti, compresa la necessità di approvazioni governative che membri della maggioranza Han group non sono soggetti a.

L'autorizzazione è spesso limitata a coloro che partecipano a scambi di governo-backed o, nel caso di Uiguri, musulmani eseguendo il pellegrinaggio alla Mecca. L'associazione musulmana cinese governo-backed detto circa 14.500 musulmani cinesi andato su hajj l'anno scorso, ma non ha detto quanti erano Uighurs.

Mentre il governo dice solo che le restrizioni sono di mantenere l'ordine sociale, attivisti di minoranza e i critici del sistema comunista di un-partito credono politica è il vero motivo.

"Il governo teme che Uighurs tornerà con una migliore comprensione delle loro condizioni e maggiore determinazione a buttare fuori regola cinese," ha detto basati su Germania Uighur attivista Dilshat Rexit. "Limiti sui passaporti rivelano la mancanza di governo di fiducia nell'affrontare le minacce alla relativa regola in Xinjiang".

Per i tibetani, già severe restrizioni sono state rafforzate ulteriormente nel 2012 quando centinaia di pellegrini buddisti sono stati arrestati e interrogati dopo che frequentano un evento religioso in India presieduta dal Dalai Lama, leader religiosi in esilio del Tibet che è oltraggiato a Pechino, dicono gli attivisti d'oltremare.

Come con gli uiguri, Cina è profondamente preoccupata per la crescita del sentimento separatista tra i tibetani, come pure le loro connessioni con la diaspora tibetana e la simpatia e il sostegno che ricevono dai ripetitori d'oltremare.

Diritti e scrittore tibetano attivista Woeser Tsering dice lei ha sempre rifiutata un passaporto dal primo applicando nel 1997. Durante il suo tentativo più recente nel 2012, un ufficiale di polizia disse di lei che era stata disposta su una lista di persone vietato di lasciare il paese per il Ministero della sicurezza di stato, ha detto.

"Non avendo un passaporto ha un impatto enorme sulla mia vita," ha detto. L'impossibilità di viaggiare ha fatto il suo grado di assumere posizioni di scrittura offerti negli Stati Uniti e Germania. "Ho avuto altra scelta se non a rinunciare loro, tutto a causa di non avere un passaporto".

Viaggi individuali all'estero per cinese ordinario in primo luogo è stato consentito nel tardo 1990 e ha preso un salto enorme nel 2004, quando la maggior parte dei paesi europei sono stati designati come destinazioni approvate e requisiti per i passaporti, come una lettera di approvazione da un datore di lavoro, sono state semplificate.

Cheng Fan, un veterano del movimento pro-democrazia ha portato studente del 1989, non è mai stato in grado di ottenere un passaporto. Come molti critici di governo attuale o ex, le sue domande trovano risposta con un documento di una pagina da polizia affermando che una "Agenzia competente Cabinet" ha sentenziato che se autorizzati a viaggiare all'estero, avrebbe "una minaccia alla sicurezza nazionale o causare gravi danni agli interessi nazionali."

"È estremamente frustrante, soprattutto quando si ha una famiglia e desidera mostrare loro cose nuove," ha detto Cheng. "Sta negando i miei diritti come cittadino".

Con un record di andare all'estero lo scorso anno, l'impossibilità di viaggiare a livello internazionale 107 milioni di cinesi stigmatizza e priva.

Non è noto esattamente quanti cittadini cinesi vengono negati i passaporti, li aveva grippato o sono stati semplicemente allontanato all'aeroporto quando si tenta di voli internazionali di bordo. Il Ministero di pubblica sicurezza voce e ufficio di controllo di uscita non ha risposto alle domande da The Associated Press e il Ministero degli esteri e funzionari tibetani ha detto che non avevano nessuna informazione sulla questione.

Preoccupazioni per Uighurs state catalizzate dalla crescita di gruppi estremisti globale, ha detto Dru Gladney, un esperto al Pomona College. Ancora, le restrizioni di viaggio si aggiungerà probabilmente solo per la "pentola a pressione" di malcontento etnico nello Xinjiang, ha detto.

"Penso che sia una strategia controproducente. La Cina è un paese globale, impegnati nel mondo e cercando di diventare un attore globale, eppure ha ancora queste regole molto medievale,"ha detto Gladney.

Mentre smentite passaporto teoricamente possono essere oggetto di ricorso, non è chiaro se qualsiasi hanno mai avuto successo, anche se alcuni sono riusciti a ricevere passaporti quando riapplicare successivamente per ragioni che rimangono un mistero.

Avvocato per i diritti umani Teng Biao aveva suo passaporto confiscato all'aeroporto nel 2008 quando stava cercando di andare a una conferenza d'oltremare. Quattro anni più tardi, egli riapplicato, dicendo che il suo passaporto era stato perso. Una nuova era prontamente rilasciata.

"Ci hanno detto niente quando mi dà quello nuovo," ha detto Teng, ora un visiting fellow alla Harvard Law School.

Altri negato il diritto di recarsi gamma da studioso di Uighur imprigionato Ilham Tohti artista Ai Weiwei, cui passaporto è stata confiscata da una detenzione di 2011 anche se le sue opere sono esposte nel mondo.

Un numero crescente di cinese d'oltremare mettendo fuori tornando a casa per paura di non essere ammessi fuori del paese ancora una volta, ha detto Columbia University Cina esperto Andrew Nathan. Spesso i criteri per essere negato è torbida, ha detto.

"Polizia essendo la polizia e che vogliono fare il loro lavoro ed evitare errori, avrebbero usare il loro giudizio e negare i passaporti o permessi di espatrio per qualsiasi motivo ha senso per loro," disse Nathan.

 

Fonte: washingtonpost.com